Opinioni dermopigmentazione intervista Ennio

L’opinione di Ennio Orsini sulla Dermopigmentazione: intervista di PMU International

Ritrovarmi su una rivista internazionale come Pmu International, pubblicata da Alina Soloveva, con capo progetto Natalia Zubova ed editore Maxim Granko, è una di quelle cose a cui ho ambito fortemente da quando ho iniziato a muovere i primi passi nella dermopigmentazione.

Mi hanno rivolto molte domande, davvero inusuali. Non avevo mai ricevuto un’intervista così ed è stato molto stimolante rispondere.

Ho spiegato in cosa consiste il mio lavoro: esercito la dermopigmentazione e organizzo ed insegno in corsi di formazione presso la mia Accademia Orsini&Belfatto, brand che ho lanciato con il mio socio Tony anche per potermi assicurare dispositivi e materiali per il mio lavoro che rispondessero alle mie esigenze.

La mia opinione su PMU International

Ennio Orsini con la rivista PMU INTERNATIONALHo tentato di fare una previsione sull’evoluzione del settore della dermopigmentazione nel mondo, soprattutto in Paesi come il Brasile. Pigmenti e macchinari garantiscono performance sempre più elevate, e i dermopigmentisti  incrementano la loro abilità. Credo però che nel futuro la dermopigmentazione lascerà il posto a nuove tecnologie…

L’ho ammesso: a darmi più soddisfazione è il trucco permanente alle sopracciglia.

E’ stata un’occasione per ringraziare pubblicamente le persone che mi hanno ispirato e aiutato nella mia crescita personale e professionale nel mondo della dermopigmentazione e del trucco permanente in particolare: Tony Belfatto, Mario Gisbert, Claudio Inove  e Massimo Froio.

Ho potuto inoltre spiegare che importanza attribuisco alla “perseveranza” e al concetto di “visualizzazione”.

Non mi avevano mai chiesto che rapporti avessi con la concorrenza, lavorare nel settore della dermopigmentazione significa avere il maggior numero di concorrenti donne.

Sento meno competizione, anche se mi rifiuto di credere che un uomo abbia meno senso dell’ estetica di una donna: come la sensibilità e il buon gusto non dipendono dal genere.

E infine, il mio motto? Chiedermi sempre il perché? …ed il motivo se volete lo troverete leggendo l’intervista!

Author Info

Ennio ORSINI

No Comments

Post a Comment

Dimostraci che sei umano! *