rischi trucco permanente

Rischi trucco permanente: le 10 cose che nessuno vi dirà mai.

rischi trucco permanenteDi solito uso trattare argomenti molto più tecnici, legati in senso stretto a ciò che faccio praticamente in cabina. Ma questo mio pezzo, è dedicato ad un’informazione propedeutica riguardante i rischi trucco permanente.
Penso quindi sia utile, per il professionista, ma soprattutto per il cliente finale, fare delle considerazioni di origine preventiva, su questa fantastica quanto pericolosa disciplina.
Non molto tempo fa, lessi su un notissimo quotidiano nazionale, un articolo intitolato esattamente come questo che state leggendo: rischi trucco permanente . L’intento dell’omonimo pezzo, era quello di dare dei consigli alle persone che intendevano sottoporsi ad un trucco permanente. Purtroppo però, il mio “occhio clinico”, non ha potuto fare a meno di risentirsi alla vista di così tante imprecisioni ed inesattezze. E’ in realtà questo episodio che ha costituito l’incipit del mio “vademecum per l’aspirante dermopigmentato”.

Iniziamo con una precisazione dei termini che spesso ricorrono in questo argomento (frequente la domanda: “Che differenza c’è  tra trucco permanente e trucco semipermanente?“), generando solo confusione. La differenza tra trucco semipermanente e trucco permanente non esiste! Le due definizioni indicano esattamente la stessa azione. Permanere vuol dire continuare ad essere o a stare, durare. Ossia indica un periodo relativamente lungo ma indefinito! Permanente non è un sinonimo di eterno o di infinito.
Da qui, la definizione di semi-permanenza, non ha senso. Cosa dovrebbe significare avere un trucco semipermanente? Avere un trucco, per la metà di un lungo periodo? Ma se non posso quantificare il lungo periodo, come faccio a stabilirne la sua metà?

Diciamo che, la parola semi-permanente, potrebbe spaventare di meno l’ignaro cliente, perché dà l’idea di un qualcosa che dura di meno, a prescindere. Ma in realtà non è così! La definizione “trucco permanente” basta perfettamente a descrivere coerentemente il comportamento, nonché l’esito, del trattamento in questione.

Volendo definire l’azione, che genera poi un trucco permanente, possiamo riferirci tranquillamente alla definizione più ampia è idonea usata per descrivere l’azione tatuatoria o più precisamente la dermopigmentazione. Cosa significa genericamente tatuare oppure dermopigmentare? Significa spingere nel derma una preparazione colorante sterile, attraverso un ago sterile non cavo.

Ritengo che questa definizione sia la più corretta per indicare genericamente tutte e tre le sottocategorie che si avvalgono della medesima azione, che sono: Dermopigmentazione estetica (micropigmentazione para-medicale), Dermopigmentazione visagistica (trucco permanente) e dermopigmentazione artistica (Body tattoo). Cambiano le modalità, i prodotti, le attrezzature, le motivazioni di chi si sottopone, le competenze di chi propone, ma l’azione rimane tale e quale!

Il trucco permanente è semplicemente un “tatuaggio” fatto sul viso! Una DERMOPIGMENTAZIONE fatta con pigmenti bioriassorbibili e con attrezzature e tecniche specifiche. Tutto qui!

rischi trucco permanente

Ho letto/sentito parlare “dell’inoculare pigmento”, “dell’iniettare colore” ecc. Purtroppo queste definizioni non fanno altro che creare ulteriore confusione a discapito della categoria, spingendo le persone a pensare che si tratti di tecniche di competenza esclusivamente medica! Infatti l’iniezione è una tecnica terapeutica consistente nell’immissione diretta dei farmaci nei tessuti o nel sangue, mediante siringa e ago cavo, nulla a che vedere con il trucco permanente. Ricordo che il trucco permanente può essere eseguito tranquillamente anche in tutti i saloni di bellezza in possesso dei requisiti igienico sanitari previsti dalle aziende sanitarie locali, nonché dalle Leggi regionali e linee guida ministeriali. Ora però torniamo sui rischi trucco permanente:

1. Controllare sempre l’attestato dell’operatore a cui si richiedono lavori di trucco permanente.

Sia il trucco permanente che la micropigmentazione para-medicale, devono assolutamente essere eseguiti da operatori abilitati ad esercere tale attività, quindi in possesso di una attestazione regionale valida ai sensi della legge quadro 845. Questo per dire che l’estetista, se non in possesso del titolo appena indicato, non può eseguire trucco permanente. Questa è la prima cosa da controllare per diminuire i rischi trucco permanente, accertarsi dell’esistenza di  un attestato dell’operatore che deve praticarcelo.

2. Controllare che l’operatore disponga di regolare licenza Igienico-Sanitaria

Seconda cosa per diminuire i rischi trucco permanente è senz’altro la licenza igienico-sanitaria del centro, in questo documento (che dovrà essere affisso per legge), deve comparire in chiaro che il centro è autorizzato a svolgere servizi di trucco permanente, oltre che estetica, tatuaggio, ecc… .

3. Controllare che i pigmenti (preparazioni coloranti) siano monodose e sterili.

La terza cosa per diminuire i rischi trucco permanente riguarda le preparazioni coloranti che l’operatore utilizzerà su di noi. Dovranno essere, per legge, monodose e sterili. Ciò significa che dovete esigere di vedere l’apertura della “bustina di colore” impiegata per l’effettuazione del vostro lavoro! Non solo, accertatevi anche che l’operatore butti subito dopo, la bustina o il flaconcino, nel secchio dei rifiuti! E’ importantissimo.

4. Assicurarsi che l’ago sia scartato davanti a voi (e, in generale, tutta l’attrezzatura utilizzata)

Quarta cosa per diminuire i rischi trucco permanente, scontata ma doverosa. L’ago deve essere scartato davanti a voi, ma non solo l’ago! Pretendete massimo utilizzo di materiale sterile e monouso. Quindi, per esempio, anche il bicchierino per contenere il “colore” deve essere scartato davanti a voi. Niente delle cose poggiate sul carrello dell’operatore dovranno e potranno essere riutilizzate.

5. Attenzione a non far utilizzare su di voi una qualsiasi matita da trucco!

Massima allerta a non far utilizzare su di voi una qualsiasi matita da trucco per la simulazione delle forme da tatuare: sopracciglia, rima labiale e rima ciliare. Questo è un errore gravissimo, sotto innumerevoli aspetti! Tra i più importanti la non sterilità e la non biocompatibilità della pasta grassa della matita. Inoltre sotto l’aspetto tecnico, il rischio di viraggi di colore è molto alto. Questo quindi punto è uno dei più importanti per diminuire i rischi trucco permanente.

 

6. Controllate che le attrezzatture siano protette da pellicole plastificate.

Altro aspetto molto importante per diminuire i rischi trucco permanente è questo: Controllate che le attrezzature siano totalmente rivestite da pellicole plastificate protettive: Sedie dell’operatore, lettino, lente, carrello, dermografo, cavo e corpo macchina.

rischi trucco permanente7. Controllate che vengano utilizzati i DPI (Dispositivi di protezione individuale)

Se volete diminuire i rischi trucco permanente, occhio al camice, ai gambali, alla mascherina, alla cuffietta, al paraschizzi dell’operatore! Questi si chiamano D.P.I. (dispositivi di protezione individuale), e devono essere nuovi! Se doveste notare macchiette sospette sui D.P.I., chiedete subito il perché: se la risposta non dovesse convincervi, fuggite via più veloci che potete!!!

 

rischi trucco permanente8. Assicuratevi che I guanti dell’operatore siano del tipo Monouso e Sterile.

Esistono due tipi di guanto. Quelli da ispezione, li riconoscerete solo dal fatto che vengono prelevati direttamente da una scatola, di solito di cartone. Non sono imbustati a coppia, ma sono tutti ammucchiati e lasciati all’aria aperta. Mentre i guanti monouso STERILI, imbustati a paia, vanno indossati appena prima di iniziare il lavoro e durante il lavoro. Per l’allestimento ed il disallestimento della postazione di lavoro possono essere usati anche guanti monouso da ispezione, il primo tipo. guanti per trucco permanente monouso per progettazione. L’importante è che l’operatore indossi i guanti sterili prima di iniziare a bucarvi! Importante a proposito di rischi trucco permanente.

rischi trucco permanente9. Diffidate di operatori troppo… “economici”.

Per quanto detto, considerando inoltre che un’abilitazione regionale costa circa 2.000 €, tenuto conto che un’attrezzatura a norma oscilla dai 2.000 ai 5.000 € ed aggiungendo che una buona formazione specifica può arrivare anche a costare 4.000 €, ritengo che un trattamento professionale di trucco permanente dovrebbe essere proposto ad un costo che si aggiri intorno ai 400/700 €. Su queste cose non ricercate l’affare a tutti i costi altrimenti aumenterete i rischi trucco permanente. Dubito fortemente che un operatore, avendo fatto un investimento nel proprio lavoro di circa 8.000 €, e chissà quanti sacrifici, vi possa proporre un trattamento a 150 €! Mi viene da pensare che da qualche parte abbia risparmiato…

10. Buon senso. Sempre.

I consigli che avete appena letto non sono stati esposti in ordine di importanza. Sono tutti importantissimi per diminuire i rischi trucco permanente, vitali per alcuni aspetti! Forse però quest’ultimo punto è il più importante di tutti, ed è valido sia per chi propone il trattamento sia per chi lo riceve. Il cancro della nostra società è il -sempre più frequente- binomio Ignoranza-Azione. Valutate con calma, utilizzando il BUON SENSO.

 

Vuoi saperne di più sul trucco permanente?

Consulta, su ennioorsini.com, la nuovissima pagina sul trucco permanente (o dermopigmentazione, o tatuaggio visagistico che dir si voglia) che ho scritto e pubblicato con l’intento di realizzare la risorsa più completa attualmente disponibile sul web: introduzione, tecniche, possibilità e applicazioni, con approfondimenti su labbra, sopracciglia, areola mammaria. Visita la pagina “Trucco Permanente”.

Link a proposito dei rischi trucco permanente

http://www.iss.it/ondico/?lang=1&id=480&tipo=1

Author Info

Ennio ORSINI

Comments ( 82 )

  • Arianna

    Vorrei sapere se è normale che dopo un intervento di trucco semipermanente alle sopracciglie e solo dopo 4 giorni, la parte trattata si sia completamente “spellata” perdendo quasi completamente il colore applicato. Se la risposta è no, da che cosa potrebbe essere scaturita questa perdita del colore ma anche parte del disegno della pelle trattata? Grazie.
    N.B.: iL TRUCCO NON E’ STATO ESEGUITO DAI VOSTRI CENTRI.

    • Admin

      Ciao Arianna e grazie per avermi scritto!
      Potrebbe essere normale perchè devi sapere che nella prima fase di riparazione tissutale, l’epidermide genera una “copertura” opaca grigiastra che per qualche giorno copre il lavoro eseguito dall’operatore. Questa “copertura” può nascondere l’effettivo sopracciglio dermopigmentato contenuto nel derma (strato al di sotto della “copertura”), ma può anche nascondere una parde di derma che non è stata correttamente pigmentata! Quindi, la morale è: Nei primi giorni è inutile fare conclusioni sull’effettivo risultato della seduta… fai passare qualche settimana e capirai la bontà del trucco permanente che ti hanno eseguito. Per quanto riguarda la “spellatura” che mi segnali.. anche quello è normale, non è altro che la parte di pigmento rimasta incastrata nell’epidermide nel momento della penetrazione dell’ago. L’epidermide però è uno strato di pelle che DEVE NECESSARIAMENTE staccarsi dal derma… tale processo è nominato ESFOLIAZIONE NATURALE. Tu hai notato un esfoliazione particolare perchè è avvenuta su una zona trattata, quindi contaminata da sangue e pigmento, ma in realtà il sopracciglio realizzato dal tuo operatore sta sotto ciò che vedi al momento! Spero di essere stato chiarissimo,
      un caro saluto.
      Ennio

  • Simona

    Ciao,
    ho letto che il disegno non deve essere effettuato con una normale matita.. ma allora con cosa si effettua il disegno?
    Grazie
    Simona

    • Admin

      Ciao Simona!
      Deduco dal tuo post che sei un’operatrice! Devi sapere che esistono dei feltrini sterili che si intingono nel colore che poi andrai ad utilizzare per l’effettuazione del lavoro. Per maggiori informazioni contattami in privato tramite mail.
      Ti Saluto augurandoti buon lavoro!

  • Carla

    ho chiesto all’estetista che tipo e marca di colore avrebbe usato per le mie sopracciglie e labbra, mi ha risposto
    ” BIOTEX” mi posso fidare sono buoni o deve chiedere un’ altra marca di livello superiore e come faccio a riconoscere una monodose grazie in anticipo della cortesia

    • Admin

      Ciao Carla,
      scusa il ritardo! Allora “biotex” non la conosco, e penso che non esista. Probabilmente si tratta di “Biotek”, una azienda italiana affidabilissima! I monodose li riconosci dal fatto che hanno delle piccole confezioni non più grandi di 3 ml.
      Un caro saluto,
      Ennio

  • Melissa

    Perchè da meno di una settimana ho fatto il trucco semipermanente alle sopracciglia ed ora il colore è scomparso quasi ovunque? Grazie in anticipo

    • Admin

      Ciao Melissa!
      Ammesso che il trucco sia stato eseguito correttamente, dopo circa una settimana spesso si osserva uno strano fenomeno. Il colore immesso verrà coperto da un’epidermide molto più opaca e grigiastra (fase proliferativa). Questa “coperta” nasconderà per un tempo di circa una settimana il tuo trucco permanente. Di solito dopo questo periodo si assiste ad una sorta di riaffioro del colore. Rimane inteso che un buon trucco permanente ha bisogno di 2 sedute di lavoro distanziate di almeno 40 giorni!
      Per quanto detto… niente paura! Abbi fiducia nell’operatore che hai scelto e continua il trattamento iniziato!
      Spero di esserti stato utile.

  • Manuela

    ciao volevo sapere s eil trucco sempiermanente agli occhi può causare allergie o strani effetti sul nostro occhio e inoltre comeappare l’occhio dopo aver subito il trattamente se è eccessivamnete gonfio oppure no.Vorrei farlo ma ho paura che possa fare allergia aglio occhi:Grazie11

    • Ciao Manuela!
      Anche un mascara può causare allergie o strani effetti sul nostro occhio! La fortuna è che nel caso dei pigmenti da TP le probabilità sono molto basse. (nei mascara le probabilitàsono un pochino più alte perchè contengono una quantità maggiore di eccipienti ed additivi).
      Fallo tranquillamente ma affidati ad una persona di comprovata esperienza! Fai diversi colloqui in giro, non ti fermare alla tua estetista di fiducia!
      E quando avrai deciso, controlla che il colore che utiizzerà verrà aperto davanti a te, come l’ago ovviamente. Inoltre non farti fare simulazioni con matite da trucco o eye-liner cosmetici! Infine chiedi sempre i certificati di conformità dei pigmenti e controlla la scadenza degli stessi!
      Per il gonfiore post-seduta, se l’operatore ha avuto una manualità corretta, non sarai molto gonfia. Sentirai solo un pò di pesantezza sulle palpebre ed una sensazione di “sabbia negli occhi”. Sintomi ch aumenteranno in giorno seguente per poi scomparire pian piano.
      Spero di esserti stato d’aiuto,
      un saluto a te ed a chi leggerà questo post!

  • Elena

    Ciao, una informazione!!! per quanto riguarda al tatuaggio delle sopracciglia, io ho gli ho tattuate nel 2008 ma volevo sapere se posso cancellare questo tatuaggio e con che tecnica??? Grazie.

    • Rivolgendoti ad un dermatologo specializzato nella rimozione laser. Se becchi quello giusto la procedura è sicura ed efficacissima!

  • Corilo

    Salve. ho letto tutto ma non sono d’accordo su una cosa. l utilizzo di pigmenti monodose, non ha senso, per il tatuaggio da sempre si utilizzano boccette non monodose senza nessun problema. il problema è come si conserva, se l operatore le maneggia sempre con i guanti puliti per evitare contaminazione crociata, e se si rispetta la data di scadenza. tutte le aziende di colori da trucco piu famose hanno i flaconi da 10 ml che costano anche 100 euro l uno! se fosse cosi pericoloso credo venderebbero solo la mono dose.

    per il resto sono d accordo su tutto.

    aggiungo l importanza di coprire anche l attrezzatura, macchinetta , alimentatore per variare la velocità ecc… purtroppo nel mio settore vedere tatuatori che coprono la macchinetta è una rarità , io per pignoleria ho macchinette autoclavabili uniche nel loro genere

    • Posso anche essere d’accordo con te ma l’obbligo dei pigmenti monouso non è una mia idea. E’ un’indicazione del ministero della sanità descritta nelle famose linee guida del 98. Come anche i D.p.i. (dispositivi di protezione individuale), nonchè la prassi di coprire clip-cord, macchinetta, alimentatore, spruzzino ecc.. sono tutti obblighi di legge!
      Per quanto riguarda le macchinette autoclavabili, ne ho anche io una… penso che questo sia il futuro…
      Grazie della partecipazione!

  • Nina

    Ciao,prima di tutto complimenti per la professionalità che si deduce dagli scritti e dai lavori! Io sono una ragazza giovane che ha avuto ben due trattamenti errati con due persone diverse. La colpa è anche mia,che non sapevo tutte queste cose e penso anche di aver corso dei rischi seri. Ora mi accingo a rifare le sopracciglia che sono rosse/rosa a causa dell’incompetenza dell’ultimo tatuatore che a quanto pare usò un colore per corpo di un marrone molto caldo. Ho parlato con le eventuali prossime tatuatrici dopo aver fatto ricerche di ogni tipo in merito al trucco semipermanente per non cadere di nuovo in mani sbagliate. Mi chiedo se,con un lavoro correttivo di color marrone freddo mischiato al verde e un effetto pelo per pelo avrò un aspetto quantomeno verosimile! Questo è quello che mi hanno proposto di fare per correggere il tatuaggio tribale rossiccio che mi ritrovo. E il colore rossiccio tenderà poi con il tempo a ritornare visibile? Grazie!

    • Ciao Nina!
      Grazie dei complimenti…
      Sei diventata espertissima in materia! Spero anche per merito mio e dei miei “scritti”. Quello che scrivi e che ti hanno proposto è tutto giustissimo. L’unica cosa che ti sconsiglierei è quella di fare una tecnica a pelo. Bisogna prima intervenire con una sfumatura intensa con il colore correttivo ed in un secondo momento puoi fare dei peletti. Altrimenti rischi di vedere ancora la componente rossa tra un pelo ed un altro!
      Se la correzione verrà fatta correttamente tu non vedrai più il colore rosso.
      In bocca al lupo.

  • Grazia

    Buongiorno, qualche tempo fa mi sono sottosposta ad un trucco permanente alle palpebre effettuato da una estetista in possesso di tutti i requisiti che ho visto indicati nel sito. Nonostante due sedute a distanza di circa un mese una dall’altra il risultato è ancora estremamente insoddisfacente (è come se non avessi fatto nulla!), e la motivazione che mi viene addotta è che la mia pelle ha una forte resistenza alla penetrazione del colore. E’ plausibile? Come mi devo regolare? Devo insistere o è davvero tutto inutile?
    Grazie e complimenti.

    • Quella è la scusa che di solito prendono i dermopigmentisti quando non sono capaci di pigmentare il derma… ossia fare il proprio lavoro!
      Quindi è inutile avere tutti i requisiti da me indicati se poi non si è capaci di fare trucco permanente! Grazia, cambia operatore!

  • Nadia

    Buongiorno, io sono un caso disperato, circa 8 anni fà mi feci tatuare le soppracciglia, da un estetista con qualifica della mia città…avevo le soppracciglia spellacchiate perchè da ragazzina con le pinzette le avevo rovinate e speravo finalmente di rimediare con il tatuaggio….invece feci allora solo la prima seduta senza nemmeno tornare per il ritocco dalla insoddisfazione che avevo! risultato due tribali neri sopra agli occhi! ora con gli anni sono sbiadite che sembrano blu grigio….cosa posso fare per cancellarle e rifarle? quanto può venire a costare il tutto? tra l’altro mi trovo sfollata per il terremoto ma questo handicap mi stà condizionando la vita…vergognarsi così tanto del propio sguardo è un orrenda senzazione….grazie e attendo di cuore una risposta!!!

    • Ciao Nadia!
      Mi dispiace tantissimo per cio che ti è successo!
      Purtroppo alcuni operatori si improvvisano, spesso svendendo il lavoro per attirare più gente…. ed ecco i risultati!
      Adesso bisogna vedere come si presenta il lavoro…. potresti cavartela facendoci mettere le mani da un bravo dermopigmentista… ma purtroppo non sempre questo basta! A volte è necessario un intervento di un medico con un laser per rimuovere il pigmento! Il trattamento di rimozione con laserterapia può durare dalle 4 alle 10 sedute. ogni seduta va distanziata da circa 50 giorni ed il costo per ogni seduta può oscillare dalle 300 alle 500 a seduta.
      Per quello che ho potuto spero di esserti stato di aiuto!
      In bocca al lupo…

  • Nadia

    Grazie mille della risposta….purtroppo sono realmente disastrata…vorrei chiederti se posso mandarti privatamente tramite email una foto…in modo da avere un tuo consiglio personale….spero di non chiederti troppo e di non arrecare disturbo..ma visto la tua esperienza e professionalità che dimostri mi sentirei più tranquilla, almeno posso decidere quale percorso intraprendere…anche se il costo delle sedute laser è davvero oneroso!!grazie ancora!!!

  • Francesca

    ciao io ho fatto il tatuaggio alle sopracciglia una settimana fa le ho fatte di colore marrone, ho seguito tutte le regole vasellina tutti i giorni ,la pellicina è andata via come mi è stato detto ma non capisco perchè sono di colore blu adesso è normale o devo preoccuparmi? grazie della risposta!

    • beh… di colore blu….. non sono proprio carine…… mmmm….. potrebbe non essere normale. Ti consiglio di rivolgerti al tuo dermopigmentista e chiedere spiegazioni. Un abbraccio

  • Donatella

    Salve dunque!
    Io devo andare a fare il tatuaggio delle sopracciglia fra poco più di una settimana..
    Mi hanno chiesto 100 euro… la ragazza che le fa è una tatuatrice ben conosciuta nel mio paese.
    Ho visto parecchie persone con il trucco fatto da lei e sono perfette. Mi chiedo come mai il costo così economico… mi devo preoccupare??? Le mie amiche che sono andate sono più che soddisfatte…
    Grazie mille

    • Salve Donatella,
      a quest’ora sarai probabilmente già tatuata e quindi avrai capito da sola se ne è valsa la pena oppure no.
      Non ho dubbi nel rispondere alla tua domanda. Io mi preoccuperei tantissimo, 100 euro sono davvero poche per assicurare un livello igienico alto, un operatore in regola nel profilo professionale e nei locali, colori a norma e dotati di assicurazione (ossia che se ti succede qualcosa ne risponderà il produttore), sostanze per non farti sentire nessun dolore (costosissime), competenza ed esperienza del dermopigmentista….. e tante altre cose. Mio nonno mi ripeteva in continuazione che nessuno ti regala niente.
      Per questioni di tempo e soprattutto di spazio non posso riportarti in questo blog il dettaglio per cui io non andrei a farmi trucco permanente al costo di 100 Euro. Ti invito cmq a leggere tutti i miei articoli nella sezione trucco permanente magazine, capirai molte cose….

      ATTENZIONE: Ciò non significa che tu non possa essere soddisfatta da questa tatuatrice… è solo una questione di probabilità e di deontologia professionale dell’operatrice…. Ma questo è un’altro discorso.

      Grazie per avermi contattato!

  • Tiziana

    Salve, ho letto con interesse le sue risposte alle varie domande e il suo articolo sulla dermopigmentazione.
    Ho una domanda da porle, il tatuaggio alle sopracciglia ha controindicazioni per quanto riguarda le allergie ai metalli…e per le persone che assumono farmaci anti rigetto?
    La ringrazio anticipatamente per l’attenzione che mi vorrà rivolgere rispondendomi.
    Tiziana

    • Salve Tiziana!
      Teoricamente il rischio di essere allergici ai pigmenti da trucco permanente, c’è anche se è infinitesimale. I pigmenti infatti sono costituiti prevalentemente da ossidi di ferro. Ti ripeto però che risultare allergici a questi colori, specialmente se sono “di marca” è veramente difficile.
      Per quanto riguarda i farmaci anti-rigetto, in teoria è una terapia che quasi minimizza i rischi di eventuale rigetto, ma ATTENZIONE, tutti questi tipi di farmaci hanno un’azione immunodepressiva! Quindi per l’esecuzione di un eventuale trucco permanente devi rivolgerti ad un operatore ultra parsimonioso a livello igienico!!! Che non risparmi sul monouso ed adotti una buona prassi igienica… MI RACCOMANDO!!!!!
      Saluti

  • SARA

    BUONA SERA ENNIO…MI CHIAMO SARA E VORREI FARMI LE SOPRACCIGLIE CONTORNO OCCHI E LABBRA POSSIBILMENTE DA TE VISTO CHE HO VISTO I TUOI LAVORI E MI SONO PIACIUTI TANTISSIMO…L UNICA COSA CHE NON SO QUANTO POTREBBE COSTARMI TUTTU CIO VISTO CHE NN HAI UN LISTINO BEN PRECISO!!ESSENDO DI ROMA VERREI LI ALL INDACO…MA QUANDO SONO VENUTA AL CENTRO CHIEDRE INFORMAZIONI LA RISPOSTA E STATA VAI SUL SITO E I PREZZI DA 450.00 IN SU!!COSI NON HO CAPITO NULLA!!

    • Ciao Sara!
      Ti riporto testualmente quello che trovi scritto sulla pagina: “costo trucco permanente labbra”

      “Di seguito troverete il costo di un trucco permanente alle labbra, eseguito nel mio studio di Sulmona.

      Costo prima seduta sul contorno labiale più riempimento interno sfumato, effetto naturale….
      € 600,00 + iva

      Costo della seconda seduta….
      € 150,00 + iva

      IMPORTANTE
      Va sottolineato che se il lavoro non verrà eseguito nello studio di Sulmona (esempio: studio di Roma), i costi potrebbero subire degli aumenti. Il consiglio comunque rimane sempre quello di prenotare una consulenza pre-trattamento nello studio dove si intende eseguire il trattamento, per parlarne meglio di persona, conoscersi un pò di più ed avere un preventivo preciso.

      Questo per quanto riguarda le labbra. (in grassetto ti ho evidenziato la cosa più importante da fare)
      Mentre per il contorno occhi la prima seduta parte da 450 (come ti è stato detto) e l’oscillazione dipende molto dal tipo di lavoro che vuoi fare….

      …ma venirti a fare una chiacchierata CON ME a Roma non sarebbe più semplice???
      Saluti

  • salve Ennio,
    il 30 novembre m sono fatta tattuare le sopracciglia.. non ho voluto farmi la ceretta completa alle sopracciglia è quindi il tatuatore mi ha fatto il tatuaggio sulle mie sopracciglia naturali..
    Prima di farmi il tatuaggio ho chiesto all’operatore di farmi vedere prima cm sarà più o meno il risultato finale, e lui m ha fatto la forma cn un penarrello.. la forma iniziale mi era piaciuta, ma il risultato finale non è stato nelle mie aspetattive, non è come la forma che abbiamo provato, sono molto più sottili, glielo fatto presente è lui mi ha risposto che bisogna “colorare” all’interno del disegno fatto cn il penarello..
    Sono arrivata alla conclusione che appena passano i 10 gg di cura con la vasellina, vado da un estetista a farmi la ceretta completa alle sopracciglia e farmi disegnare cn la mia matita oppure con un penarello la forma che desidero, subito dopo andare dal tatuatore a farmi fare il ritocco desiderato..
    Che ne pensa?
    La ringrazio per la sua disponibilità.

    • Salve Daniela!
      Ma andare ad un operatore specializzato nel trucco permanente???
      Appare l’ironia…
      1) il trucco permanente non si tratta con la vaselina
      2) non si fa la ceretta alle sopracciglia, specialmente prima di un trucco permanente
      3) non si disegnano le sopracciglia con un pennarello o con una matita da trucco
      4) se il tatuatore non è stato capace di darti la corrispondenza disegno-tatuaggio la prima volta, non vedo perchè debba riuscirci la seconda
      5) ripensando all’ironia iniziale…. VADA DI CORSA DA UN OPERATORE DI TRUCCO PERMANENTE!!!!

      Buona fortuna.

      • Pina

        ciao Ennio io ho effettuato il tatoo alle sopracciglia esattamente 8 giorni fa , all’inizio la forma era stupenda ed il colore anche ma ora le pellicine sono quasi del tutto cadute ma il colore è schiarito tanto io ho un infoltimento tenica pelo pelo , premetto che mi sono rivolta ad una professionista, la piu brava di napoli che mi ha detto di stare tranquilla …volevo sapere ma è normale questo colore cosi chiaro????? tra una 20ina di gg faccio il ritocco ma non è che poi dopo 8 giorni dal ritocco mi ritrovo nell STESSA condizione ??? grazie

        • Potrebbe essere normale Pina… quindi puoi stare tranquilla…
          La tua operatrice nella seconda seduta metterà tutto apposto.
          Se così non dovesse essere scoprirai che non era lei la più brava di Napoli! :)
          (scherzo).
          Fammi sapere, un saluto ed in bocca al lupo!

  • Francesca

    ciao Ennio , sono di Pisa e vorrei sapere se c’è uno dei tuoi centri nelle vicinanze della mia città. Sono andata a correggere un brutto tatuaggio sopracciglia e bocca da una tatuatrice a Viareggio , ma non sono sicura che la correzione sia stata fatta a dovere. Le mie sopracciglia e la mia bocca dopo tre anni dal primo lavoro risultavano rosse, mentre inizialmente erano marroni. La tatuatrice a cui mi sono rivolta circa un mese fa ha coperto tutto col color carne e poi ha usato un colore marroncino sopra. Ora sia bocca che sopracciglia hanno preso un colore viola chiaro e sono preoccupata. Oltretutto durante il tatuaggio è uscito parecchio sangue e sono stata gonfia per diversi giorni, sono una professionista e ho serie difficoltà nel presentarmi così in pubblico. Se tu vieni in un centro da qualche parte vicino a me mi piacerebbe un consulto. Sulmona è davvero fuori mano e col lavoro non posso permettermi di allontanarmi in questo momento, se non ho capito male vieni anche in Toscana? grazie

    • Carissima Francesca,
      Sono rammaricato per quello che ti sta accadendo… vorrei tanto aiutarti e se me ne darai la possibilità mi metterò a tua disposizione con tutte le mie forze!
      Da quello che dici non ho dubbi su quello che chimicamente sta succedendo ai tuoi lavori…. ma essendo un pò lungo da spiegare (e complesso), devo chiederti di prenotare una consulenza da me! Purtroppo non c’è altra scelta, perchè dalle tue parti non penso di passare nei prossimi periodi. Sappi però che ho anche uno studio a Milano ed uno a Roma (per gli indirizzi consulta la sezione “dove mi trovi” su questo sito). Nel frattempo puoi inviarmi una foto di come appaiono i lavori al momento. Invia a info@ennioorsini.com.
      Per il momento è tutto quello che posso dirti…. Ti aspetto!
      Un caro abbraccio.

  • Fuxia

    i suoi consigli sono utilissimi e di vitale importanza.
    avrei una domanda-consiglio lei cosa usa per disegnare le sopracciglia, rima cigliare e labiale? dato che ha affermato che non conviene utilizzare delle classiche matite che comunque vengono proposte ai corsi?
    grazie mille

    • Ciao Fuxia!!!
      Assolutamente no.. MAI USARE MATITE DA TRUCCO PER FARE CREARE IL DISEGNO DELLE SOPRACCIGLIA O DELLE LABBRA!
      Quello che va usato è un pennino sterile e monouso da acquistare presso le aziende specializzate!
      Se vuoi maggiori info su questo supporto puoi scrivere a info@orsinibelfatto.com
      Saluti

  • El pelado

    salve signor orsini,sono un ragazzo di 23 anni che soffre di alopecia universale e vorrei ricostruire le sopracciglia con il trucco permanente.premettendo che le mie sopracciglia erano nere mi consiglia di farle dello stesso colore? (ho saputo che il nero tende a scolorire sul bluastro col tempo e vero?),il tatuatore per eseguire questo lavoro richiede 300 euro e affidabile secondo lei?grazie per l attenzione,cordiali saluti.

    • Ciao Roberto!
      Si ti sconsiglio di farle nere…. Diventeranno blu in poco tempo e tu ti pentirai. Ma se il tatuatore è professionale non ti farà decidere a te se farle o non farle nere, lui dovrebbe leggermente imporsi e NON fartele nere. Il rischio è elevatissimo.
      Per quanto riguarda 300 euro…. potrebbe andare come tariffa…. però controlla che lui abbia tutti i requisiti che la legge chiede, quindi vari attestati, idoneità igienico sanitaria dei locali, ecc… controlla che utilizzi il monouso e che copra tutto con cellophane, controlla che non ti faccia il disegno con matite da trucco o pennarelli tipo “tombow” o “surgical pen”, ma soprattutto fatti spiegare per filo e per segno cosa intende fare…. (l’ideale ma non necessario, sarebbe visionare qualche altro sopracciglio maschile che lui ha fatto)
      In bocca al lupo e fammi sapere!!!

  • Nataliya

    Ciao, volevo chiedere un’informazione. Sono 6 anni che faccio il ritocco al tatuaggio di sopracciglia ogni anno e spendo 150 euro. Il primo anno ha speso 300, sono costretta a fare il ritocco perché il colore si schiarisce e se lo faccio tra più di un anno dovrò pagare di nuovo 300 euro. Volevo chiederti se esiste un tipo di tatuaggio alle sopracciglia da fare una volta per un po’ di anni. ? Grazie. Nataliya

    • Ciao Nataliya!
      Purtroppo dipende prevalentemente dal tuo sistema immunitario, ed in parte per la tecnica ed il colore utilizzato. E’ possibile prolungare un po i tempi di scomparsa ma dovrai parlarne con la tua operatrice di fiducia…. lei ti spiegherà come fare.
      Se hai bisogno di una consulenza un pò più approfondita puoi venirmi a trovare!
      Un abbraccio

  • Giulia88

    Salve Ennio,
    mi è capitato per caso navigando sul web, alla ricerca di informazioni sulla dermopigmentazione delle sopracciglia, di incappare su questa pagina. Vorrei sottopormi a questo tipo di trattamento, e sto cercando qualcuno che sia realmente competente, e leggendo i suoi post, lei mi sembra esserlo.
    La mia situazione è questa: è quasi un anno e mezzo che non depilo le sopracciglia, le tolgo soltanto nella
    parte bassa della palpebra, per pulirle, mantenendomi sempre due o tre millimetri da quella che dovrebbe essere la forma; il punto è che questa forma da un anno e mezzo non si “manifesta”, ormai crescono altrove,
    e dove dovrebbero ci sono dei buchetti o completamente vuoti o con dei peletti molto sottili, quasi invisibli.
    Le ho provate tutte, perfino gel acquistati in farmacia a base di olio di ricino che promettevano di rinforzarle e
    favorirne la ricrescita con scarsissimi,anzi, quasi nulli risultati. Vado avanti ridisegnandole con palette di colori
    appositi ed oramai la cosa inizia a seccarmi. La domanda che volevo porle è questa: guardando le foto dei suoi lavori, sulla sua pagina ufficiale, le sopracciglia nel ”DOPO” rispetto al ”PRIMA” mi sembravano troppo marcate e artificiali, troppo scure, troppo… disegnate, ecco. Non so se sono riuscita a spiegarmi. Dipende da una specifica richiesta del cliente? Oppure è quello il risultato e non si sfugge? Lo chiedo perchè io vorrei qualcosa di molto più naturale, e da ignorante in materia mi piacerebbe coprire solo quelle piccole zone vuote/semivuote. Spero di essere riuscita a spiegarmi al meglio e di non aver offeso il suo lavoro.
    Grazie in anticipo per la gentile risposta.

    • Ciao Giulia!
      Grazie per avermi fatto queste domande!
      Le foto presenti nella mia gallery, sono al 90% lavori APPENA EFFETTUATI (come scritto più volte nel sito). Ciò significa che la foto è stata scattata 5 secondi dopo la fine del lavoro. In queste condizioni il sopracciglio si presenta MOLTO marcato e con un effetto disegnato e di conseguenza non naturale. Purtroppo spesso non si ha la possibilità di scattare la foto a quel cliente a distanza di una settimana… in quel caso vedresti il lavoro moooolto schiarito e estrememente naturale. Quello che tu chiedi è ottenibilissimo! Se vuoi puoi prendere un appuntamento per parlarne meglio ed eventualmente simularti l’effetto finale del trattamento.
      Ti saluto e ti ringrazio.

  • Clara

    buongiorno, complimenti per questa pagina utilissima e la professionalita’….
    da qualche tempo mi sto interessando al trucco permanente e vorrei fare un corso per iniziare a fare pratica e inseguito lavorare in questo campo,sono un estetista con attestato e qualifica ottenuti in italia,in questo momento mi trovo in centro america per motivi lavorativi, la mia domanda e’: se effettuassi il mio corso qua, l’attestato sarebbe comunque valido per lavorare in italia?? grazie mille in anticipo spero lei posso aiutarmi a schiarirmi le idee

    • Ciao Clara! Non ho dubbi nel
      risponderti ció che sto per scrivere! Sicuramente non verrà riconosciuto! Conviene che prenderai qui le autorizzazioni necessarie. Sono a tua disposizione per altri chiarimenti. Scrivimi a info@ennioorsini.com a presto!

  • Clara

    grazie mille per la risposta….
    un ultima domanda…mi stavo chiedendo,nel caso trovassi lavoro in centri estetici come collaboratrice esterna,
    come verrebbero suddivisi i guadagni tra me ed il centro? dovrei aprire p.iva? ed in tal caso,la fattura sarebbe tutta a mio carico???
    grazie ancora

  • Valeria

    Buonasera Ennio,
    Io ho già le sopracciglia tatuate in maniera molto naturale sotto i miei peli vorrei ritoccarle visto che le ho fatte un anno e mezzo fa, vivo in Abruzzo potresti farlo nel tuo studio? Quanto mi costerebbe? L allattamento e’ un ostacolo al trattamento? Grazie

    • Ciao Valeria!!! trovi tutto scritto qui, anche i prezzi! http://www.ennioorsini.com/trucco-permanente
      Per quanto riguarda l’allattamento, forse è meglio posticipare un pò… anche se non è stato mai provato scientificamente che una dermopigmentazione possa nuocere in qualche modo.. però sai.. nel dubbio meglio attendere…

  • SIMONA

    CIAO ENIO, AVREI BISOGNO DI UNA TUA CONSULENZA.
    SABATO HO FATTO IL TATUAGGIO ALLE SOPRACCIGLIA… NON SONO MOLTO CONTENTA DEL PRIMO RISULTATO. AVEVO SOLO BISOGNO DI UNA CORREZZIONE ALLA BASE, AVENDO POCHI PELETTI.
    L’OPERATRICE DICE CHE HA USATO LA TECNICA DEL PELETTO, A ME SEMBRANO PIU’ CHE PELI DELLE LINEE PIUTTOSTO LARGHE… DEVO ASPETTARE CHE SI FORMINO LE CROSTICINE E POI IL RITOCCO PER VALUTARE NEL COMPLESSO IL LAVORO?!

    GRAZIE MILLE, SIMONA

    • Assolutamente si, prima di valutare il lavoro è necessario finirlo. Ed un trattamento (leggasi trattamento) di trucco permanente si compone mediamente di almeno 2 seduta. Tu sei appena alla prima, ed oltretutto sei stata appena dermopigmentata, quindi ogni valutazione fatta ora lascia il tempo che trova. Non sto dicendo che ti stai allarmando senza motivo, anzi! Spesso i “peli che sembrano delle linee spesse” sono tra gli errori più frequenti che vengono commessi, ma ora è troppo presto per valutarlo. Se vuoi avere un parere più preciso dovresti prendere un appuntamento per una consulenza nei miei studi.
      Ti saluto.

      PS EnNio con 2 enne, non con una

  • Emili

    Buongiorno!
    Forse non sono il soggetto-tipo per questi trattamenti… ma pongo comunque i miei quesiti.
    Ho 55 anni, ho una malattia autoimmune (LES) e prendo cortisone da una vita.
    Non ho mai avuto un herpes labiale (ma uno zoster, sì).
    Sarei tentata di fare un tatuaggio contorno labbra, per evitare il trucco con matita, ora indispensabile, bisto il fisiologico assottigliamento delle labbra.
    Chiedo se è un trattamento controindicato in partenza dati i miei problemi o, se così non fosse: questo trattamento è indicato per simulare un effetto rimpolpante?
    Le sarò grata se vorrà chiarirmi questi dubbi.
    Cordialmente
    emi -trento

    • Salve Emi!
      Al 90% e vista la mia esperienza io ti dico che tu puoi sottoporti ad un trucco permanente sulle labbra DA UN OPERATORE QUALIFICATO ED ESPERTO. Ma visti i presupposti io al posto tuo chiederei un parere medico prima di valutare l’effettiva fattibilità. Un punto di vista più autorevole potrebbe senz’altro sciogliere i dubbi rimanenti. L’effetto producibile sarà senz’altro “rimpolpante” se effettuato dalla persona giusta.
      Un saluto!!!

  • Debora

    Ciao Ennio,
    Oggi, a distanza di 3 anni dall’ultimo ritocco ho risistemato le sopracciglia.
    Sono andata dal mio visagista di fiducia, che purtroppo mi ha sconsigliato il solo ritocco, perché dopo così tanto tempo il colore che avevo si è scolorito moltissimo diventando arancione.
    Quindi è come se fosse partito da zero, ripigmentando le sopracciglia di colore cenere per annullare l’arancione, e la prossima seduta, tra circa un mese e mezzo mi disegnerà i peli in tridimensionale con il mio colore corretto.
    Mi auguro abbia fatto la scelta giusta.
    Posto che mi fido delle condizioni igienico sanitarie in cui lavora il tuo collega, volevo sapere se ci potrebbero essere problemi di pigmentazione se nella prossima seduta io fossi in gravidanza.
    Grazie 1000

    • Admin

      Diciamo di si… la procedura potrebbe essere giusta, ma non l’unica per arrivare ad un buon risultato. L’importante è che alla fine della sua strategia tu sia soddisfatta.Fammi sapere dopo la fine del percorso avrai ottenuto ciò che desideri.
      Per quanto riguarda il trucco permanente in gravidanza il discorso è molto ampio e controverso. Io mi limito a darti la mia visione. Penso che in realtà pur non essendo così tanto pericoloso, il trucco permanente in gravidanza potrebbe essere evitato. Evitato perche alla fine non è una cosa così necessaria, non si tratta di scegliere tra trucco permanente o morte, non so se mi sono spiegato… se però, si decide di effettuarlo in gravidanza per motivazioni del tutto inopinabili e personali, consiglio quantomeno di non utilizzare sostanze per la riduzione del dolore. Piccola nota di cronaca… io a mia moglie gli ho fatto un trucco permanente sulle sopracciglia quando era incinta del mio secondo figlio. Evan (si chiama così la bestia), gode di ottima salute e siamo tutti felici. Però ripeto, è una scelta… fai ciò che ti suggerisce il tuo istinto e consultati con il tuo operatore. un abbraccio ed auguri per la gravidanza!

      • Chiara

        Ciao Ennio,
        ho effettuato il trucco semipermanente delle sopracciglia; il terzo giorno successivo al lavoro mi è venuta una congiuntivite molto forte ad entrambi gli occhi, che sta guarendo lentamente (oggi è il 5° giorno dall’intervento) con collirio a base di antibiotico e di cortisone.
        Può essere una allergia ai pigmenti? O una semplice coincidenza?
        Potrò fare la seconda seduta di ritocco prevista tra 20 giorni?
        Grazie molte per la tua disponibilità.

        • Ciao Chiara, ho pochi elementi per poterti aiutare… mi servirebbero foto e maggiori indicazioni, tipo: cosa ti è stato detto di applicare dopo il lavoro? potrebbe trattarsi solo di una forte infiammazione dovuta ad una manualità sbagliata. Non penso si tratti di una allergia al pigmento….

  • Angela

    Salve,ho letto i commenti,e le sono riconoscente x tutti i suggerimenti,ma ho notato che suggerimenti x il dopo non ce ne sono…tipo,bisogna mettere la vasellina sulle sopracciglia o altro?ci si può lavare la faccia tranquillamente o bisogna evitare le sopracciglia?ci sono degli accorgimenti da attuare?Grazie in anticipo per un’eventuale risposta

    • Ciao Angela!!! Per il post trattamento i consigli sono molto variabili in base al lavoro eseguito ed al sogetto. In ogni caso ci sono degli aspetti che ricorrono sempre… tipo quello di non mettere assolutamente vaselina. Il viso si può assolutamente detergere ma senza grattare ne sfregare la zona trattata. Il consiglio più importante che voglio darti però è quello di non fare quello che ti sto consigliando io, ne quello che leggi sui siti ma solo e soltanto quello che ti dirà il tuo operatore!

  • Sara

    Salve, ho fatto da dieci giorni il riempimento labbra…ma da qualche giorno si è formata una linea molto grossa nel labbro inferiore viola nerastra. .tanto è vero che mi chiedono tutti se sto male…mi devo preoccupare? Può essere normale? Nel labbro superiore invece il viola è abbastanza distribuito. . Ma il colore finale doveva essere un Rosa marrone. …

    • Purtroppo sara qualcosa è andato storto. Contatta subito la tua operatrice…

  • Sara

    Dimenticavo. …grazie in anticipo per la sua disponibilità. ..

    • Scusa per il ritardo cara Sara, se hai bisogno sono qui!

  • Vorrei sapere ho fatto un ritocchino alle labbra anni fa posso fare matita sulle labbra nessuno la fatto se potete rispondete grz

    • Luisa, se hai fatto dei filler sulle labbra puoi assolutamente fare un trucco permanente! Ti aspetto!

  • Beatrice

    Salve, innanzi tutto complimenti per la professionalità messa a disposizione di tutti, ho una figlia di 14 anni che soffre di alopacea ad un sopracciglio scaturita in concomitanza ad un piccolo intervento per l’esportazione di una mini ciste nell’arcata sopracciliare, da anni ormai tutte le mattine rifà il sopracciglio con la matita…..mi chiedevo: nonostante la precoce età potremmo pensare di intervenire con il trucco semipermanente. Nel ringraziarla anticipatamente per la disponibilità, la saluto cordialmente.

    • Scusa il ritardo Beatrice! Assolutamente si, con il vostro consenso potrei effettuare l’intervento. Grazie ancora, Ennio

      • Maria

        Salve, da un paio d’anni ho un trucco semipermanente alle sopracciglia che non vuole andar via.avevo chiesto all’estetista un semplice infoltimento e invece mi ha rasato una delle 2 sopracciglia e me l’ha ridisegnata. Ora tutti i giorni sono costretta a coprirmi il disegno con il correttore altrimenti mi ritroverei con una doppia linea! Come devo fare per toglierlo, sono disperata, grazie!

        • Oggi la laserterapia può dare dei risultati incredibili con poche sedute! Trova un medico che faccia laser nella tua zona e prenota una consulenza… vedrai che riuscirai ad uscire da questa fastidiosa situazione!

  • Tatiana

    Buonasera Signor Ennio..avrei una domanda riguardo al trucco semi-permanente, l’eye-liner. Dovevo sottopormi al trattamento qualche giorno fa, ma il mio centro estetico mi ha posticipato l’appuntamento a tempo da definire, in quanto ho dovuto iniziare una cura con antistaminici per eruzioni cutanee nei piedi e un po nel corpo, dovuti al grande caldo. Dicendomi che se lo facessi ora, sicuramente il colore virerebbe e anche che, finito la cura, avrei dovuto aspettare ancora 1 altro mese per lasciare tempo al corpo di espellere il medicinale. Quindi avrei piacere di sapere se veramente sia così. Il colore potrebbe virare se faccio il trucco durante l’uso di antistaminici? Devo aspettare davvero un altro mese, finito il medicinale, prima di farmi fare il trucco? Sto chiedendo a chiunque..ma nessuno mi risponde! Spero in una sua risposta…grazie mille. Distinti Saluti

    • Ti sconsiglio di eseguire una dermopigmentazione durante una terapia antistaminica. Nonostante ciò non è assolutamente vero che gli antistaminici fanno virare il colore.

  • Maria

    salve vorrei delle informazioni e gia un mese che ho fatto un tattuagio permanente alle sopraciglie tutte le crostecine sono cadute pero quello che mi preoccupa e cheil colore non e quello che io avevo richiesto e cioe il marrone mi ritrovo con il colore nero molto scuro e normale devo ritornare per il ritocco fra qualche settimana ti preco di rispondermi sono preoccupatissima grazie

    • Il colore potrebbe essere molto alterato appena dopo la caduta delle “crosticine”, potrebbe essere tutto normale… prova a contattare il tuo dermopigmentista e chiedi a lui/lei delle spiegazioni. Se dovessi aver bisogno di una consulenza io sono qui… in bocca al lupo!

  • Erika

    Ciao Ennio,
    Sono Erika…innanzitutto complimenti x i tuoi lavori e la tua preparazione…proprio x questo volevo chiederti una recensione aggiornata sulla biotek!è ancora un’azienda italiana affidabilissima oppure c’è da dubitare?ho sentito che contengono metalli e che il viraggio al rosso è molto comune!aspetto una risposta…grazie

    • Ciao Erika! Biotek è una azienda italianissima e se i loro pigmenti virano nel rosso non è certo colpa dell’azienda ma dell’operatore che li usa senza saperlo fare o (probabilmente) senza dare una comunicazione idonea alla propria cliente. Il viraggio è una cosa normale, un passaggio obbligato oserei dire. Solo l’abilità dell’operatore può contenere questo scomodo processo, ed eventualmente anticiparlo. Riguardo i metalli(pesanti) ritengo sia impossibile che questi pigmenti li contengono… tali pigmenti devono superare analisi durissime prima di essere immessi sul mercato.

  • Anna Francesca Laria

    Salve, io ho una domanda che mi sta torturando in questo periodo. All’età di 18 anni ho fatto un tatuaggio sul corpo in condizioni igieniche non ideali. A seguito di questo tatuaggio ho avuto un rigonfiamento dei linfonodi sub mascellari. Ora, io non so se questo rigonfiamento sia effettivamente dovuto al tatuaggio, ma dalle analisi risulta che io abbia avuto una mononucleosi asintomatica. Dopo 7 anni i miei linfojodi sono ancora gonfi e fissi. Adesso vorrei fare il tatuaggio alle sopracciglia ma ho paura di poter fare ulteriori danni. Magari potrei peggiorare la situazione. Lei cosa mi consiglia? Grazie in anticipo. Anna

    • Ciao Anna, non credo che effettuare un trucco permanente IN CONDIZIONI DI SICUREZZA ed attraverso una buona PRASSI IGIENICA possa peggiorare la situazione. Anzi ne sono convinto. Devi solo trovare un operatore particolarmente attento ed assolutamente in grado di garantirti un alto standard igienico. Oggi, fortunatamente, questo non è un compito così impossibile! Buona ricerca

  • Susanna

    Ciao ennio…sono una tatuatrice di trucco semipermanente alle prime armi…volevo chiederti come mai ho tatuato delle sopracciglia con marrone chiaro +un po di marrone.e dopo una settimana sono diventate rosetta sai tipo come se non le tatuassi da 2 anni .come mai? Forse sono stata troppo superficiale con l’ago?oppure può essere una reazione normale?grazie buona giornata

    • Suppongo tu abbia usato un marrone troppo caldo, dovresti scegliere un marrone un po più freddo… (più componente gialla)

  • Chiara

    Buongiorno Ennio,
    avrei una domanda: il trucco semipermanente alle sopracciglia sparirà completamente dopo un paio d’anni?
    grazie mille
    Chiara

    • Questo solo Dio lo sa…. io posso solo supporre, e suppongo di no

  • Ciao Ennio,
    Io sono Lisa vorrei porle una domanda:
    Tra due giorni farò il trucco permanente alle sopracciglia e vorrei sapere se ci sono controindicazioni riguardo ad un intervento in artroscopia a cui dovrò sottopormi tra due settimane…purtroppo ho saputo solo oggi dell’intervento e sono molto titubante. ..spero di ricevere quanto prima una sua risposta…la ringrazio in anticipo

    • Sono arrivato in ritardissimo, scusami ma ero all’estero… in ogni caso non ci sono problemi

Post a Comment

Leave the field below empty!

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.